Alto Garda – malga grassi

malga-grassi 3

Difficoltà: media. Lunghezza: circa 29km Bici consigliate: trekking e mountain bike. Temi d’interesse: naturalistico

Partner EMOTIONemotion-friend

museo

ristorante

spiaggia

Il percorso inizia da Riva del Garda in via Ardano, prosegue oltre San Giacomo e si immette sulla S.P. 37 che porta a Deva e a Pranzo. Al secondo tornante, dopo il paese di Pranzo, si devia a sinistra per Campi attraversando un bel castagneto. Passato l’abitato, si gira a destra in direzione Malga Grassi. Poco sopra, un buon sentiero conduce alla zona archeologica di San Martino con ruderi di edifici romani. Si percorre ancora la strada asfaltata fino ai pascoli attorniati da conifere e faggete di Malga Pranzo, sotto le cime di Pichea. Si prende, quindi, il sentiero sopra la Malga Grassi che scende sulla destra del torrente Gamella fino al piccolo abitato di “Parisi” e si prosegue sulla stradina che passa davanti alla piccola chiesa si San Rocco, dalla quale una lunga discesa tra i boschi riconduce a Riva del Garda passando per la località Pinza e per la chiesetta-rudere di San Giovanni, con vista sul lago. Continuando sul percorso, in cemento fino a Santa Maria Maddalena, si arriva a una dritta strada forestale che risale leggermente verso l’antico bastione veneziano di Riva del Garda. Si ridiscende lungo una stradina perfettamente lastricata in porfido che, con decine di stretti tornanti, ci riporta fino alla S.S. 45bis. Lungo questa discesa si raccomanda la massima prudenza e il rispetto per i numerosi escursionisti che raggiungono la rocca del Bastione a piedi.